Ultime NEWS & EVENTI

Data: 03/05/2014

DOMENICA 18 MAGGIO

alle ore 10

PRESENTAZIONE DEL LIBRO

"OMICIDIO PASCOLI. IL COMPLOTTO"
di Rosita Boschetti

Mimesis Edizioni

 

PRESENTANO:

ANDREA BATTISTINI, presidente Accademia Pascoliana

GIANFRANCO MIRO GORI sindaco di San Mauro Pascoli


NELL'OCCASIONE SARA' POSSIBILE ACQUISTARE IL VOLUME

Data: 26/10/2013

     SABATO 26 OTTOBRE 2013, alle ore 15, al Museo Casa Pascoli inaugurazione della mostra "IL GIARDINO DELL'ANIMA". Quindici incisioni calcografiche ispirate ai fiori delle poesie pascoliane, di Luciana Ecchiotti Dalbosco. In occasione dell'inaugurazione saranno lette e musicate alcune poesie. La mostra resterà aperta dal 26 ottobre al 26 aprile 2013.     

Data: 31/05/2013

IL FANCIULLINO. Spettacolo di teatro musicale su Pascoli alla Torre.

Giovedì 6 e venerdì 7 giugno, uno spettacolo di teatro musicale che coinvolge circa 350 bambini del nostro territorio: San Mauro Pascoli, Savignano, Santarcangelo, Bellaria e Rimini. Sono loro i veri protagonisti dello spettacolo "Il fanciullino" realizzato dall'Associazione musicale fiorentina "Liberenote" in collaborazione con il Comune di San Mauro Pascoli.
Sono previste 4 repliche:
GIOVEDI' 6 GIUGNO ore 19 e ore 21.30
VENERDI' 7 GIUGNO ore 19 e ore 21.30
nella suggestiva cornice della Torre di San Mauro Pascoli. Ingresso libero.

 

Data: 20/05/2013

Casa Pascoli: è aperta la mostra "Affari di cuore. Gli amori di Zvanì".
Amori e figure femminili nella vita del Poeta sammaurese.
Dal martedì a domenica (ore 9.30-12.30 e 16.00-18.00)

Data: 04/04/2013

Casa Monti: Giovedì 4 aprile alle ore 18.30 Aperitivo RICICL-ARTE, primo appuntamento dedicato al l’arte di Sergio Banzola, artista del riciclo, e alla mostra di quadri di Nicolò Montuschi. Seguiranno due serate: venerdì 19 aprile alle ore 21.00 Serata in compagnia del poeta Mario Morelli e giovedì 2 maggio ore 18.30 Aperitivo culturale in compagnia di Matteo Lama, con presentazione del suo libro di poesie.

Data: 22/09/2012

Casa Oriani. "Politica e letteratura in Oriani e Pascoli". Conferenza di Ugo Perolino, letture in musica di Franco Costantini e Raimondo Raimondi

Mail Referente Progetto:

info@casemuseoromagna.it

La Casa Museo di Alfredo Panzini

templatemo.com

La Casa Rossa di Alfredo Panzini

La costruzione della Casa Rossa, così chiamata per via dell’intonaco esterno, risale al 1906, quando Aldredo Panzini (1863 – 1939), incoraggiato dai proventi delle prime opere letterarie, decise di fabbricarsi un villino a Bellaria, dove da anni si recava in villeggiatura con la famiglia, ospite di contadini e pescatori.

In estate la Casa Rossa diventava l'epicentro della vita culturale del territorio, grazie alle visite di importanti letterati ed artisti ed agli incontri organizzati dalla moglie Clelia Gabrielli, raffinata pittrice, di cui si possono ancora ammirare nelle stanze della Casa alcuni dipinti. Fino all’autunno del 1938, l'anno che precedette la sua morte, Panzini trascorse alla Casa Rossa i periodi più lieti, ispirati e significativi della sua vita di uomo e di scrittore.

Questa casa, prima in affitto e poi acquistata, diventa per Panzini un luogo di rifugio ma anche un osservatorio privilegiato. Da qui egli segue le trasformazioni del mondo, da qui egli osserva, irridendoli, i nuovi riti della borghesia. Qui vengono scritte molte delle opere importanti, qui lo vengono a trovare gli amici romagnoli, Marino Moretti, Antonio Baldini, Renato Serra, Alfredo Oriani. E questa casa, dopo anni di abbandono, dopo il rischio della distruzione, oggi ritorna al pubblico con i suoi colori originari, con i suoi muri e soffitti affrescati (significativo il motto "STRACCI" che si trova nelle quattro pareti del salone d’ingresso), con alcuni dei suoi mobili semplici ma pieni di grazia. Quello che si ripropone al pubblico non è un monumento come gli altri ma un luogo di meditazione, un luogo del pensiero e della scrittura, una casa che va visitata per capire chi era Alfredo Panzini, quali misteri si nascondono ancora dietro le lenti dei suoi occhiali e al suo volto rubicondo un po' da curato di campagna, un po' da fattore astuto.
Alfredo Panzini, un professore che conosceva bene i suoi contemporanei e sapeva come inchiodarli all'eternità con l'arma più innocente e terribile: la penna.

templatemo.com

Contatti:

La Casa Rossa di Alfredo Panzini
Via Pisino 1, 47814 Bellaria (RN)

Comune di Bellaria Igea Marina
P.zza del Popolo 1, 47814 Bellaria (RN)
tel. 0541 343746/747
www.alfredopanzini.it
g.gori@comune.bellaria-igea-marina.rn.it

Centro Zaffiria
Servizi museali e visite guidate
Tel. 0541 341642 – Cell. 3402308993
musei@comune.bellaria-igea-marina.rn.it